Notizie varie sul mondo del poker dal turismo all'Hi-tech al gossip

I vantaggi dell’essere 36177

Tanto per cominciare, ci chiediamo se deve essere considerato legale un qualsiasi tipo di gioco per la semplice ragione che è lo Stato ad autorizzarlo traendone un importante contributo erariale? Dunque, se lo Stato ha ritenuto di legalizzare il gioco a premio per strapparlo dalle mani della malavita, è una buona ragione per renderlo legale. Senza mettere sulla bilancia i posti di lavoro che il gioco ha assicurato nel nostro Paese afflitto da crisi economica e produttiva. Il gioco legale a premio inoltre ha sopperito a svariate carenze di fondi in altre strutture obsolete e viene continuamente chiamato in causa ovunque servano soldi.

Il $10000 Pot Limit Omaha Championship delle WSOP 2010

Dal blog www. Una intera generazione escludendo futuro condannata alle umiliazioni. Il compagine italiano coniuga salari bassi, licenziamenti facili, soprusi e raccomandazioni, rigidità e precarietà. Il peggio di liberismo e statalismo. Laureati e diplomati, meridionali e figli del Nordest, uomini e donne, chi più chi meno, stanno pagando il prezzo di un meccanismo nato per arricchire negrieri e speculatori.

Calaméo - Mondo Automatico Web n°9 settembre

Questa settimana il coach di CardRunners Matthew "mindcirkus" Wheat ci racconta la dura realtà legata all'essere dei giocatori professionisti di poker. Matthew "mindcirkus" Wheat è un professionista del poker. Perché a me capita continuamente. Per quei giocatori che hanno quello che serve e che dedicano al poker il cielo e gli sforzi necessari per abbellire davvero, il risultato è un attivitа che gli offre — prima adesso di qualsiasi tipo di successo — una libertà assoluta. La maggior brandello dei players che conosco, proprio per il motive appena spiegato, vi diranno che qualsiasi cosa costi meno di 1. E questo perché qualsiasi avvenimento stia al di sotto di 1.

Leave a Reply

Your email address will not be published.*